Sahifa fully responsive WordPress News, Magazine, Newspaper, and blog ThemeForest one of the most versatile website themes in the world.

AREA WILDERNESS
FIUME TANÀGRO EST

In celeste, il corso del Fiume Tanàgro. In Rosso, i limiti dell’Area Wilderness Fiume Tanàgro Est. A sinistra, in verde, i limiti dell’Area Wilderness Fiume Tanàgro.

ORGANISMO:Comune di Auletta
LOCALIZZAZIONE:

Comune di AULETTA (Salerno)

ANNO:2010
ESTENSIONE:60 ettari 
ZONE TUTELA:1 Zona di Tutela Ambientale interna di circa 10 ettari (zona ancora da definirsi)
REFERENTE:Giancarlo D'Aniello - Cel. 3286154716
LINK:www.comune.auletta.sa.it/

Il Fiume Tanàgro,affluente del maggiore Fiume Bianco che poi confluisce nel Sele, può ritenersi una delle “perle” del Meridione per i valori naturalistici e biologici che preserva e quale habitat di una delle poche popolazioni di Lontra sopravissute in Italia. La particolare selvaggità del fiume è data sia dalla sua portata d’acqua, che ne fa idoneo habitat anche per una grande quantità di pesci. Nell’Area Wilderness è compreso il tratto che va dal Ponte di Auletta a quello della cascata e delle Grotte di Pertosa, per circa 2,5 chilometri, estendendosi principalmente sulla riva sinistra, comprendendo anche una collina assolutamente integra che il fiume bordeggia e che conferisce al fiume un aspetto particolarmente suggestivo dal punto di vista paesaggistico. I boschi ripariali sono formati da varie specie di salici, pioppi ed ontani. Sulle rive e sulla collina si estendono invece boschi di Roverella, Carpino nero ed altre specie di minori. Faunisticamente l’Area Wilderness è estremamente importante quale habitat della popolazione di Lontra (Lutra lutra) sopravissuta nel bacino del Fiume Sele. Frequenti sono anche gli avvistamenti di Nibbio bruno e Nibbio reale, nidificanti in luoghi poco lontano, di Folaga, di Gallinella d’acqua, di Nitticora, di Airone cenerino, di Garzetta, di Merlo acquaiolo, di Martin pescatore ed altre specie di uccelli d’acqua e di ripa. Nelle acque del Fiume Tanàgro vivono inoltre diverse specie di pesci, tra le quali: Trota fario (autoctona), Cavedano, Barbo, Alborella e Scardola.


NOTE: 

L’AREA WILDERNESS E’ STATO ABROGATA NEL 2011 A SEGUITO DI UN CAMBIO POLITICO-AMMINISTRATIVO. LA SCHEDA NON E’ STATA AGGIORNATA IN QUANTO SI RESTA IN ATTESA DI UNA PROMESSA NUOVA DELIBERAZIONE CHE DOVREBBE RIDELIMITARE IL SETTORE FLUVIALE DA CONSIDERARE AREA WILDERNESS. 

L’Area Wilderness è in gran parte ubicata nell’ambito della Riserva Naturale Regionale Foce Sele Tanagro, che si estende sull’alveo fluviale e fino a 150 metri dalla riva.