Sahifa fully responsive WordPress News, Magazine, Newspaper, and blog ThemeForest one of the most versatile website themes in the world.

Addenda – Area Wilderness
Fiume Tanàgro (BOSCO AIW)

In alto, l’ubicazione dei terreni che fanno parte del primo nucleo dell’Area Wilderness Fiume Tanàgro. Contornata in verde, l’Area Wilderness Fiume Tanàgro designata dal Comune. In basso, i terreni facenti parte del primo nucleo dell’Area Wilderness e designati anche in “Bosco Commemorativo Giovanni e Janet D’Acunto”.

ORGANISMO:

Associazione Italiana per la Wilderness;

LOCALIZZAZIONE:

Comune di AUTELLA (Salerno);

ANNO:2007
ESTENSIONE:0,3 ettari 
ZONE TUTELA:

1 Zona di Tutela Ambientale interna di 0,3 ettari

REFERENTE:Achille Cristiani - Tel. 0823.925204
LINK: 
La tabella segnaletica del primo nucleo dell’Area Wilderness e del Bosco Commemorativo.

Questo settore di Area Wilderness si estende su di una limitata estensione, ma è parte integrante dell’esteso ambiente ripariale lungo la riva destra del Fiume Tanàgro, affluente del maggiore Fiume Sele, successivamente designato in Area Wilderness dal Comune di Auletta. Il bosco, situato in posizione elevata sul corso d’acqua, è prevalentemente costituito da alberi di Roverella di notevoli dimensioni, ma lungo la riva sono presenti anche elementi di Ontano napoletano (Alnus cordata) - con un esemplare di eccezionali dimensioni - ed altre specie di minori. Appartiene alla proprietà anche un enorme sperone roccioso che proprio in quel luogo devia le acque del fiume, creando un profondo “lago” ed impedendo l’erosione della riva boscosa. Faunisticamente è estremamente importante trattandosi di habitat della popolazione di Lontra (Lutra lutra) sopravissuta nel bacino del Fiume Sele.

 

NOTE:

L’Area Wilderness è ubicata nell’ambito della Riserva Naturale Regionale Foce Sele Tanagro. La sua designazione è stata possibile grazie alla donazione all’AIW di tre terreni da parte di Achille Cristiani, ex Delegato provinciale LIPU di Salerno, e di Italo Romano (uno dei Soci fondatori dell’AIW) ma anche grazie alla profonda amicizia che da anni lega i donatori a Luigi Apicella (anch’egli socio fondatore dell’AIW). Achille Cristiani ed Italo Romano acquistarono i due terreni nel 1983 proprio allo scopo di preservarli per finalità ambientali, ed in particolare per salvaguardare una parte di quello che era un notorio habitat di una delle poche popolazioni di Lontra sopravissute in Italia. La tutela oggi formalizzata con la designazione dell’Area Wilderness, altro non è, pertanto, che il proseguimento di quella spontanea iniziativa. Achille Cristiani ed Italo Romano hanno infatti trovato, nel concetto del “forever wild” della filosofia Wilderness, quello stesso spirito che li spinse a fare l’acquisto e poi la donazione. Successivamente i terreni sono stati designati “Bosco Commemorativo Giovanni D’Acunto” in memoria di un perduto amico del donatore, il naturalista Giovanni D’Acunto, di Vietri sul Mare, che quei luoghi conosceva ed amava. Come l’Area Wilderness, anche il Bosco Commemorativo è stato poi esteso a tutta la proprietà, e rinominato “Bosco Commemorativo Giovanni e Janet D’Acunto”, intendendo commemorare anche la vedova D’Acunto, nel frattempo anche lei deceduta, la Signora Janet Bouca.