Le Aree Wilderness














DICHIARAZIONE DEI REDDITI
 
IL 5 PER MILLE ALLE ONLUS
 
Ricordati dell'Associazione Italiana per la Wilderness!
 
Tutti gli anni la Finanziaria dà la possibilità di autorizzare il prelievo del 5 per mille dei redditi d’imposta (IRPEF) da devolvere direttamente alle ONLUS.
Ci permettiamo di ricordarti che l'Associazione Italiana per la Wilderness è inserita tra quelle che possono godere di questo beneficio. L’Associazione si batte per difendere gli ultimi lembi di Natura selvaggia del nostro Paese e, pur non ricevendo alcun contributo dallo Stato, è riuscita ad ottenere la designazione di 66 Aree Wilderness per oltre 40.000 ettari in 9 Regioni italiane, nonché 25 tra zone e monumenti naturali per altri oltre 12.000 ettari. 
Nei vari Modelli per la dichiarazione dei redditi (730, UNICO o CUD), è importante che negli appositi riquadri per la scelta della destinazione del 5 per mille dell'IRPEF tu scelga quello relativo alle ONLUS, dove dovrai: 1) apporre la tua firma per l’assenso al prelievo; 2) precisare il codice fiscale dell'Associazione
 
RICORDA, quindi!
 
FIRMA 
 
ed inserisci 
 

 il Codice Fiscale dell’AIW: 90003070662 

 
(N.B. Il 5 per mille non sostituisce l'8 x 1000 da destinare alla Chiesa o allo Stato, ma è una scelta aggiuntiva senza che incida in alcun modo né sull'8 x 1000 né sul prelievo dal tuo reddito)
 
Ti preghiamo anche di diffondere questo messaggio informando ditte, società, amici, parenti e conoscenti, affinché sottoscrivano l’apposita parte nella loro dichiarazione dei redditi.
 
 E’ un modo assolutamente privo di costi, ma concreto,
per sostenere l’Associazione Italiana per la Wilderness.
 
SAPPI CHE GRAN PARTE DI QUANTO CI VIENE ANNUALMENTE DEVOLUTO
L’AIW LO UTILIZZA PER ACQUISTARE TERRENI BOSCHIVI
DA PRESERVARE PER SEMPRE SELVAGGI.
 
NON PERDERE QUEST’OPPORTUNITÀ DI AIUTARCI!




NOTIZIE DAL MONDO AIW


2 agosto 2023

CLIMA: RIFLESSIONE DI UN ECO-SCETTICO

Nell’infuocata (è proprio il caso!) polemica per il clima, almeno a leggere i media, sembra che si voglia far passare per negazionista del surriscaldamento anche chi più semplicemente ritiene che non sia causa dell’uomo, bensì, più ragionevolmente (almeno per chi scrive), dei cicli universali del pianeta, dell’universo e del sole, dei quali l’uomo pur avendo tanto studiato ancora sa molto poco. Ovvero, viene contestato chi ha dei dubbi e si pretenderebbe di imporgli la verità che altri dicono essere tale, senza mai portare prove che siano veramente inconfutabili e non già ricavate da algoritmi e/o calcoli matematici e statistici; che […]
30 giugno 2023

Orso marsicano: di chi la colpa per l’ultima strage?

Prima, a fare notizia, sono state le aggressioni all’uomo: Forca d’Acero, nel Parco d’Abruzzo, e Val di Sole, nel Parco Adamello-Brenta. Ora è un aggressione ad armenti domestici. Lo scorso 27 giugno, un orso maschio è entrato in una stalla nei pressi del paese di Scanno (L’Aquila), prossimo al Parco Nazionale d’Abruzzo, massacrando ben 23 capre e 10 galline! Ma la colpa non è dell’orso, bensì dell’uomo! Innanzi tutto perché dopo averlo per millenni abituato a cibarsi dei prodotti della terra e dei pascoli, i primi coltivati (a grano, mais, ecc.) i secondi utilizzati per il pascolo di migliaia di […]
19 aprile 2023

Le ultime dei NON esperti sull’orsa JJ4!

Anche la nota scrittrice Dacia Maraini si è accodata ai difensori dell’orso sloveno; ma questo non desta meraviglia visto il suo ormai noto pensiero animalista. Quello che desta meraviglia sono le ragioni espresse sul Corriere della Sera per questa sua posizione: “non è stato un atto predatorio” (e chi lo aveva mai sostenuto?); l’orso “non aveva intenzione maligne” (si vede che per la Maraini gli orsi hanno coscienza!); “comunque l’orso non ha mangiato pezzi d’uomo come farebbe un animale affamato” (certo, e ovvio: l’orso non preda l’uomo per cibarsene, ma lo aggredisce, che è cosa diversa dalla predazione, ed ovviamente […]
12 aprile 2023

Orso assassino del Trentino: quante omissioni e mistificazioni!

L’uccisione del giovane Andrea Papi da parte di uno degli esemplari di orsi sloveni introdotti in Trentino ormai da diversi anni con la motivazioni di rinsanguare e salvare la popolazione autoctona originaria (ma che di fatto la hanno letteralmente sostituita, avendone immessi un numero tale che il poco materiale genetico sopravvissuto si è praticamente estinto) ha fatto ovviamente scatenare tutta la stampa ed i media, compresi quelli “autorevoli”. Peccato che si siano sbizzarriti a scrivere, parlare, dare consigli tutta gente che dell’orso non sa nulla, sa molto poco o non ha autorevolezza per farlo, cosicché, condizionati dal fatto di avere […]
8 aprile 2023

Pasqua di Resurrezione!

Il colmo dell’Italia e dei media! Ora in Trentino si è infine deciso di abbattere gli orsi resisi pericolosi per l’incolumità umana (al solito ci è dovuto scappare il morto!), e i media che fanno? Intervistano quegli stessi organismi e quelle stesse persone che si sono sempre opposte agli abbattimenti negli anni passati. Le quali con la stessa prosopopea con cui sostenevano che non era il caso di provvedere agli abbattimenti, ora sostengono che sì, quegli orsi si possono e devono abbattere per evitare altri fatti simili! Gli stessi che sui lupi hanno sempre tenuto una posizione similare! E c’è […]

Gli Album