Sahifa fully responsive WordPress News, Magazine, Newspaper, and blog ThemeForest one of the most versatile website themes in the world.

L’Area Wilderness Valle Oscura. In nero pieno la zona rientrante formalmente nell’Area Wilderness. Con contorno verde, l’area avente requisiti di Wilderness nella quale è sito. A sud-ovest è individuata anche la limitrofa area con stesso valore e alcuni dei terreni designati in Area Wilderness Rocche di San Nicolao.

ORGANISMO:

Associazione Canale Ecologia;
Associazione Italiana per la Wilderness;

LOCALIZZAZIONE:

Comune di MONTA' (Cuneo);

ANNO:2006
ESTENSIONE:2,3 ettari 
ZONE TUTELA:3 Zone di Tutela Ambientale interna di 14,9 ettari
REFERENTE:Sig. Luigi Scarsi - Tel. 0173.979511
LINK: 
La messa in opera di uno dei cartelli indicativi dell’Area Wilderness. Da sinistra: “Gino” Scarsi, animatore di Canale Ecologia, Vicepresidente di Canale Ecologia e membro della stessa associazione.
Dalla Roca Tajà, panorama sui boschi della Valle Oscura.
L’Area Wilderness è in realtà costituita da un modesto appezzamento di terreno ubicato nelle cosiddette “Rocche del Roero”, cioè dove l’alta pianura piemontese precipita nel bacino del Fiume Tanaro con una specie di “scalino” geologico che la separa dal blocco delle colline del Monferrato e delle Langhe e dalla bassa pianura del Po. In questo suo precipitare, l’antico lavorio delle acque ha scavato per una lungo tratto di questo scalino tutta una serie di burroni; quello della Valle Oscura è l’unico a discendere a settentrione, e ne chiude praticamente la serie. Il piccolo appezzamento di terreno salvaguarda una delle cime più elevate della zona (denominata Roca Tajà, di 367 m slm, posta sullo spartiacque tra il Burrone di S. Nicolao e la Valle Oscura). L’unica caratteristica naturale è la presenza del Pino silvestre (Pinus sylvestris), specie qui isolata dal suo areale montano di distribuzione. Assai interessante e selvaggia è la valle alla quale il terreno appartiene, con estesi boschi, rupi marnose e ruscelli.

NOTE:
L’Area Wilderness comprende solamente un terreno acquistato ai fini della loro conservazione integrale da parte della benemerita associazione naturalistica locale “Canale Ecologia”. Pur nella sua modesta estensione, essa rappresenta un simbolico “paletto” per una futura iniziativa di ampliamento dell’area a tutto il bacino del selvaggio vallone denominato Valle Oscura.
 
Quest’Area Wilderness si deve all’impegno e all’entusiasmo con cui il Luigi Scarsi, Presidente di Canale Ecologia, accolse la proposta dell’AIW ed entusiasticamente la caldeggiò presso i suoi associati.